Haircare: Lavaggi alternativi per capelli splendenti

17 gennaio

PHOTO BY ELLE KOREA   

La schiuma che invade i capelli sotto la doccia? Forse è destinata a diventare un lontano ricordo. È la tendenza del “no poo”: no allo shampoo per lavare i capelli, sì ai prodotti alternativi privi di schiuma! 
Perché va così di moda questa tendenza? Inizialmente nata come una scelta dettata dalla comodità, oggi il trend del no poo è diventato praticamente un must sotto l’acqua corrente. Usare prodotti alternativi come l’acqua micellare, infatti, significa rinunciare ai tensio-attivi: elementi spesso contenuti negli shampoo, che pare danneggino sia l’ambiente, sia il cuoio capelluto. La motivazione principale? La tendenza di queste sostanze ad ingigantire la produzione di sebo! Quali sono dunque i lavaggi alternativi per capelli?


Lavaggi alternativi per capelli splendenti: l’acqua micellare al primo posto

Il trend No Poo vanta diversi protagonisti, ma la classifica vede un vincitore in solitaria: come spiega Nivea, uno dei brand leader di questo prodotto, l’acqua micellare deterge in modo profondo e nel contempo idrata anche la pelle! Essendo naturale, perché non usarla anche come rimpiazzo dello shampoo? Il cuoio capelluto, infatti, richiede le medesime attenzioni della cute del viso. Chi ha lanciato questa tendenza? Alcune delle star più famose al mondo, vere protagoniste della moda green e salutistica “no-schiuma”: un esempio fra i tanti? La stella di Hollywood Gwyneth Paltrow. Quali sono gli altri vantaggi dell’acqua micellare? Essendo delicatissima, permette di lavare spesso i capelli senza temere tutte le controindicazioni cutanee dello shampoo!

 PHOTO BY  JAMIE NELSON 

Shampoo senza shampoo: dall’aloe vera alla papaya

Aloe vera, papaya, aceto di mele: sono solo alcuni dei prodotti naturali che oggi le donne usano per un lavaggio alternativo in stile "no poo". Nel caso della papaya, basta solo un frullatore e l’aggiunta dell’aloe vera, per preparare un detergente morbido, idratante e igienizzante! Poi abbiamo anche l’aceto di mele: un altro grande protagonista dei lavaggi no-schiuma. Anche in questo caso una sostanza naturale dalle spiccate doti purificanti, spesso usato da star del calibro di Jessica Alba. Le altre tendenze no poo? Argilla ghassoul e acqua calda: questo particolarissimo mix è perfetto per creare una pasta riparante, fortifica i capelli e regola la produzione di sebo!

Dal secco al no-shampoo: le altre tendenze


Nella classica no poo non poteva mancare lo shampoo secco, ancora oggi preferito al canonico shampoo. Infatti questo prodotto, utilissimo per tantissimi usi diversi, è amato dalle donne principalmente per la sua azione pulente senza toccare le punte. Pure in questa circostanza, però, regnano le tendenze green come lo shampoo secco alla farina di maizena: una polvere in grado di assorbire lo sporco senza procurare alcun danno al capello. 
Altre sono il bicarbonato e aceto, usati come shampoo, rappresentano i classici rimedi della nonna applicati alla chioma. Per le donne autenticamente no poo, invece, ecco la tendenza dell’acqua calda in singolo: niente shampoo, niente prodotti aggiuntivi, naturali e non. È il metodo preferito da star come Zosia Mamet!


 PHOTO BY  JAMIE NELSON


This blog claims no credit for any images posted on this site unless otherwise noted. Images on this blog are copyright to its respectful owners. If there is an image appearing on this blog that belongs to you and do not wish for it appear on this site, please E-mail with a link to said image and it will be promptly removed.

*This post is sponsored by Nivea and Glamour.All thoughts and opinions are mine 

You Might Also Like

0 commenti

Like Ellysa on Facebook

Archivio blog